9 Storie di donne che raccontano il loro coraggio!

Sono molte le donne che decidono di farsi coraggio per battersi in difesa dei diritti umani, dell’ambiente e dei diritti degli animali!

Capita, purtroppo di frequente, che le loro imprese non vengano esaltate come è giusto che sia, quindi abbiamo cercato di riassumere le storie quelle più importanti per fare in modo che vengano apprezzate, valorizzate, condivise e seguite come esempio!

Eccole, sono 9 storie straordinarie, prese da varie parti del mondo, che vedono come protagonista un unico elemento: il coraggio delle donne!

1) Partiamo dall’Italia per incontrare Silvia Savoldi residente a Brescia.

Lei è una scrittrice, ricordiamo la sua raccolta di poesie nel “Il silenzio che parla al cuore” e il suo romanzo “Occhi sul domani”, ed anche una pittrice.
Silvia è una donna non udente con un grande amore verso le scienze bionaturali che l’hanno portata con passione e dedizione a produrre praticamente quasi tutto da sola!
Quando si è ritrovata senza un lavoro stabile, ha pensato di studiare il modo di poter continuare a vivere dignitosamente e accontentandosi di poco, riuscendo ad auto-produrre di tutto: alimenti bio dal suo orto, marmellate e confetture, tisane e bevande vegetali e quant’altro!

Così, barattando con i vicini questi prodotti fatti e nati in casa, riesce a vivere una vita serena, semplice e con pochi euro a settimana. I vestiti e le scarpe le vengono dunque donati com merce di scambio, oppure tramite prestazioni di pronoterapia, disciplina per la quale Silvia ha conseguito vari attestati.
Con l’aiuto del suo compagno, ha recuperato in discrica anche tantissimi altri oggetti d’arredo come un divano, dei mobili per la cucina, per il salotto e per le camere che, opportunamente sistemati, sono tornati come nuovi!

2) Passiamo a Curitiba, una città del Brasile. Qui c’è una donna che ha deciso di regalare un belllissimo tatuaggio a chi ha subito delle violenze, qualunque esse siano!

E’ Flavia Carvalho, tatuatrice, che ha scelto di aiutare così le donne vittime di violenza, donne sulle quali sono rimaste delle cicatrici indelebili, sia nella mente, sia sul corpo, regalando loro dei tatuaggi con lo scopo di coprire quei segni per farle sentire meglio e reintegrarsi nella società!

3) California, U.S.A. Una donna viene abbandonata sull’altare dal suo “futuro” sposo e decide di donare tutto il banchetto nunziale ai più bisognosi!

E’ la storia di Quinn, una ragazza di 27 anni che ha coraggiosamente combattuto contro il dolore con un gesto di generosità, pensando di invitare tutti i senzatetto del quartiere al banchetto, costato ben 35.00 dollari, che ormai era stato già organizzato!

Cercare una sicurezza economica è normale, ma è diffcile! Prova a trovarla con noi! Scopri come cliccando qui!

4) Chi dice che solo l’uomo è capace di fare il contadino?!

In Perù alcune donne sono riuscite socialmente ad emergere diventando le paladine dell’agricoltura biologica della frutta e della canna da zucchero al posto della coltivazione della cannabis!
Questo è stato un cambiamento decisamente radicale in un paese, come il Sud America, in cui l’aspetto socio-economico non prometteva nulla di buono fino a pochi anni fa.
E’ solo grazie a queste donne che in Perù oggi si ha una maggiore attenzione alla biodiversità, all’ambiente e all’agricoltura biologica, difendendo quindi la propria terra ed il diritto al lavoro!

5) Viene chiamata la “signora dell’acqua”! E’ una donna che ha dedicato la sua vita sacrificandosi a rifornire di acqua le famiglie che non ne avevano!

Il suo nome è Darlene Arviso, ci troviamo nel New Messico! Lei è una donna che tutti i mesi, ormai da 9 anni, macina centinaia e centinaia di Km per distribuire questo bene prezioso alle 250 famiglie di cui si prende cura nella Navajo Nation, la riserva indiana più grande degli Stati Uniti!

6) Ecco un’altra donna coraggiosa che si è lasciata la sua vita alle spalle, per dedicare tutta se stessa alla cura dei bambini rimasti orfani in Nepal!

Il suo nome è Maggie Doyne, giovanissima e neodiplomata!
Dopo la decisione di prendersi una pausa dalla scuola, ha intrapreso un viaggio per conoscere il mondo… fno a che non è giunta in Nepal dove, messa davanti alla cruda realtà delle condizioni di vita dei piccoli orfani che ha incontrato a seguito della guerra civile, non è riuscita più a partire ed ha cercato in tutti i modi una soluzione per cambiare le loro vite e di conseguenza anche la sua!

Come? Facendosi inviare dai genitori tutti i suoi risparmi, circa 5000 dollari, che aveva accumulato durante il lavoro come baby sitter quando abitava nel New Jersey, con i quali è riuscita a comprare un appezzamento di terra nel Surkhet, una regione ad ovest del Nepal e a costruire anche con l’aiuto della comunità del luogo, una casa dove poter ospitare questi bambini!

Alla casa viene dato il nome di Kopila Valley Children’s Home, che in nepalese significa “Germoglio”!
Non contenta, nel 2010, Maggie crea una ONG chiamata BlinkNow Foundation, dove potrà contare sull’aiuto concreto di molti sostenitori e di volontari, riuscendo così a dare ai bambini del Nepal delle ottime basi per il loro futuro. Di lì a poco infatti inaugura la Kopila Valley Primary School, nella quale oggi ci sono ben 350 studenti!

7) Rochelle Ripley crea un’associazione No Profit, la Hawkwing, per aiutare i nativi americani!

Da ormai 16 anni questa donna aiuta il popolo dei Lakota occupandosi di distribuire alimenti freschi a questi nativi e attraverso la creazione di una banca del cibo, cerca di garantire una dieta il più possibile varia in modo da debellare patologie tipiche come il diabete.
Periodicamente si dedica anche alla ristrutturazione delle abitazioni che spesso sono fatiscenti e poco salubri.

Per questa sua dedizione è stata inserita dalla CNN tra i primi dieci del premio Hero of the Year! (L’eroe dell’anno!)

8) Questa storia nasce per un caso della sorte, quando nel 2005 Monique Pool, nativa del Suriname, dopo aver perso il suo cane di nome Sciolo, contatta la Società di Protezione Animali per sapere se ha notizie di lui.

La società non sa dirle nulla al riguardo del suo peloso, ma in compenso le riferiscono che hanno trovato un cucciolo di bradipo e che non hanno idea di come occuparsi di lui…
Monique così si offre volontaria per accudirlo e si appassiona a tal punto da acquisire in breve tempo moltissime informazioni su questa specie animale, tanto da fondare la Green Heritage Fund Suriname, una no-profit che si occupa appunto della conservazione della biodiversità nella foresta tropicale in America Latina e anche della protezione, della riabilitazione e successivamente del reinserimento nel loro habitat, dei bradipi!

9) Passiamo adesso al villaggio di Karnataka in India, dove Saalumarada Thimmakka un’ambientalista di ben 105 anni, trascorre ogni giorno a curare i 384 alberi di banyan piantati assieme al marito.

La sua storia è davvero toccante e rappresenta a pieno le parole dedizione e coraggio!
Saalumarada si sposa molto giovane e decide insieme a suo marito di coltivare la terra.
Con il passare degli anni la coppia si accorge che non poteva avere figli e decide così di riversare il suo amore nella cura degli alberi, iniziando con l’innesto di 10 alberelli di banyan!
Nonostante le poche e ridotte disponibilità economiche, i due iniziano a piantare alberi in un terreno arido a circa 4 km da casa loro, durando non poca fatica dal momento che erano costretti a portare a mano i secchi d’acqua e recarsi giornalmente anche per la cura delle malattie e dei parassiti.
Un duro e lungo lavoro, che però adesso vede rigogliosi ben 384 alberi che formano una bellissima cornice verde tra Hulikal e Kudoor!

Il marito di Saalumarada non c’è più, ma lei continua prendersi cura dei suoi alberi, proprio come se fossero stati i suoi figli!
La donna è stata premiata con il National Citizen India nel 1995 e con la Godfrey Phillips Bravery Award nel 2006!

Quale di queste incredibili storie vi ha maggiormente colpito?

© Copyright 2018 La Vicina di Casa ®| Tutti i diritti riservati | E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE.

Disclaimer

Le dichiarazioni e le testimonianze utilizzate e pubblicate in questo sito rappresentano dei risultati possibili. Non vi è tuttavia alcuna garanzia che tutti quanti possano raggiungere lo stesso esito, in quanto variabile nel tempo, basato su capacità individuali, esperienze personali ed impegno profuso.

Don`t copy text!

Log in with your credentials

Forgot your details?

Al primo posto c'è la tua Privacy, ti informiamo che: cliccando su “Acconsento”, acconsenti all'utilizzo dei cookie da parte nostra. I cookie del sito lavicinadicasa.com non sono Dannosi, ma sono necessari per mostrarti alcune specifiche parti, per agevolare la tua navigazione e ricordare alcune tue preferenze mentre leggi le pagine. Clicca su "Maggiori informazioni" per saperne di più o prosegui la navigazione cliccando sul tasto "Acconsento". Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie solo dopo il tuo Consenso per facilitare e ricordare le tue preferenze durante navigazione. Prima di proseguire e se lo desideri, puoi prendere visione della Privacy Policy del sito e del Trattamento dei tuoi dati personali Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Questi cookie non raccolgono alcun dato che possa ricondurre a te, non vengono utilizzati a fini commerciali per inviarti offerte o similari, sono solo necessari per un corretto funzionamento e visualizzazione del sito dal tuo pc o altro dispositivo.

Chiudi e seleziona la tua scelta