Cosa è il Face-Sitting e come si fa?

Face-sitting: cos’è, come farlo e perché è sexy

Di pari passo con la tua esperienza sessuale, è probabile che verrai a conoscenza di alcuni termini legati al sesso mai sentiti prima!

Alcuni potranno sembrare intriganti, altri invece disgustosi. E altri ancora, persino sconcertanti…

Il Face-sitting (che tradotto letteralmente significa “sedersi in faccia”), è uno degli esempi più calzanti!

In termini semplici, il Facesitting è quando uno dei due partner fa penzolare i propri genitali sulla bocca dell’altro per ricevere del sesso orale!

Noto anche come Queening o Kinging (quando a esercitarlo è rispettivamente una donna oppure un uomo), il Facesitting è una posizione sessuale molto conosciuta nella comunità BDSM.

Rappresenta anche una posizione alternativa per praticare il cunnilingus (oppure la fellatio per gli uomini) o l’anilingus (detto anche rimming) che, come suggerisce il nome, è il sesso orale praticato attraverso il contatto tra la bocca e l’ano.

Se non hai familiarità con il concetto, inizialmente potresti avere però difficoltà a capire il motivo per cui così tante persone trovano eccitante sedersi in faccia al proprio partner praticando il Face-sitting…

E potresti anche chiederti come può essere piacevole (o pratico) fare del sesso orale quando il o la partner, ti stanno soffocando!

In verità, la “Face-sitter” di solito non mette tutto il peso sulla faccia del proprio partner. Solitamente rimane inginocchiata o accovacciata, dando al partner dello spazio per “lavorare”…

Per quanto riguarda invece il motivo per cui così tante persone pensano che il Facesitting sia eccitante e sexy, continua a leggere e capirai il perché!

Curiosità sul Facesitting

Il concetto di Face-sitting non è proprio una novità!

La posizione è stata utilizzata in molte culture antiche come quella egiziana, indiana, cinese e giapponese; ci sono addirittura alcune prove che, in Persia, le sedie conosciute come “sgabelli da uomo” siano state progettate per consentire alle donne di sedersi a loro piacimento.

In epoca medievale , il Facesitting era apparentemente preferito dalle donne della classe aristocratica come un modo per ricevere soddisfazione sessuale senza il rischio di rimanere incinta, mentre in Giappone alcuni bordelli si specializzavano nel fornire alle donne, degli uomini addestrati in quest’arte!

Nonostante la sua lunga storia, molte persone conoscono solo leggermente il concetto di Facesitting. E coloro che ne sono a conoscenza, a volte, lo trovano alquanto scandaloso.

Il termine ha suscitato grande scalpore alla fine del 20° secolo, quando una stazione radio californiana suonò una parodia dei Monty Python intitolata: Sit on My Face.

La FCC (la Commissione federale per le comunicazioni), stabilì che la canzone era così indecente, da multare la stazione radio di quasi $ 10.000 per averla trasmessa…

Nel 2014, il governo britannico addirittura bandì il Facesitting da tutti i video porno del Regno Unito, perché ritenuta un’attività sessuale decisamente estrema!

Face-sitting e BDSM

Il Facesitting è particolarmente popolare nel mondo della dominazione femminile, o femdom.

In effetti, è qui che si crede abbia avuto origine il termine “Queen”, che richiama alla mente una regina dominante seduta sul suo trono (rappresentata dal partner sottomesso).

Il concetto ha una serie di temi dominanti/sottomessi, che possono essere applicati a partner di qualsiasi genere, anche se sono stati tradizionalmente descritti in termini femminili/maschili.

La chiave tra loro, naturalmente, sono le fantasie di potere: il partner che sta sopra detiene tutto il potere e quello che sta sotto è virtualmente tenuto prigioniero ed è l’oggetto del piacere sessuale.

Chi pratica l’attività femdom, in genere preferisce stare vestita, meno interessata dunque alla soddisfazione fisica e più concentrata invece sul potere, sull’impotenza e sulla frustrazione del sottomesso!

A volte è combinato con altri aspetti del gioco fetish, come l’adorazione delle mutandine, quella dei piedi femminili o il gioco del soffocamento.

C’è anche una grande varietà di “sgabelli”, chiamati sedie queening, disponibili per l’acquisto online.

Le gioie del Face-sitting

A parte gli aspetti femdom e fetish del Facesitting, perché l’attività è diventata ampiamente accettata nel mondo del sesso vanilla?!

1. Controlla il piacere

Questa pratica da un controllo psicologicamente molto potente, anche se non si è interessate ai tradizionali giochi di potere BDSM.

Ciò è particolarmente vero per le donne che sono abituate a svolgere un ruolo secondario o di supporto nell’attività sessuale che si svolge in altre posizioni.

Infatti chi riceve sesso orale è soggetto un po’ ai capricci del partner. Nel Facesitting invece, chi domina ha il controllo!

Può posizionarsi per ricevere il piacere esattamente dove e come lo vuole, può tirarsi indietro oppure spingersi in avanti in modo da creare la giusta pressione sui genitali (o sull’ano).

Chi sta sotto potrebbe essere in una posizione di sottomissione (e di ruolo, durante il gioco BDSM/Fetish), ma essere in grado di soddisfare pienamente un partner con abbandono – una volta consentito, ovviamente – può anche fornire un insolito senso di potere diverso!

2. Fornisce un migliore accesso

La posizione a “gambe aperte”, assicura che non ci siano ostacoli alla stimolazione diretta del clitoride e, la probabilità di raggiungere l’orgasmo con il sesso orale, in questa posizione è maggiore rispetto a qualsiasi altra!

Consente un facile e immediato accesso al clitoride e in altre aree della vulva, oltre all’ano… per chi ama sia il cunnilingus che il rimming.

Infine, la persona che sta sopra ha pieno accesso per stuzzicare o… per giocare con i capelli, il viso, il seno, il sedere e, se inverte la sua posizione, accedere ai genitali del partner!

3. Garantisce una visione completa

Nella maggior parte delle posizioni sessuali, i partner si preoccupano di darsi piacere a vicenda…

Durante il Facesitting invece, l’unico obiettivo è la massima soddisfazione per chi sta sopra e conduce il gioco rilassandosi e godendosi appieno l’attività, le sensazioni e, se lo desidera, l’orgasmo.

4. Allevia l’ansia da prestazione

Non c’è alcuna pressione psicologica per l’uomo, perché la donna che siederà sopra di lui avrà il controllo completo dell’atto sessuale!

Quindi tutto ciò che deve fare, è soddisfarla con la bocca e la lingua senza preoccuparsi di erezioni, angoli o velocità…

5. Permette di apprezzare la sensualità e la sessualità

Il Face-sitting consente al partner che sta sotto, di sdraiarsi e assorbire tutto ciò che accade, in un modo che di solito non è possibile durante l’attività sessuale più tradizionale.

6. L’immagine del corpo non è importante

Coloro che sono sensibili al proprio aspetto, possono trarre “conforto” dal fatto che il loro corpo non è un problema quando la loro partner è seduta sulla faccia.

Questo perché le uniche parti esterne del loro corpo che contano durante l’atto, sono la lingua e la bocca!

Istruzione per il Face-sitting

Prima di provare il Facesitting, sarebbe importante introdurre dei preliminari!

Innanzitutto c’è il consenso. Discuti quindi la possibilità con il tuo partner e assicurati che si senta a proprio agio con quello che probabilmente sarà per lui un nuovo tipo di attività sessuale.

Se c’è curiosità ma ancora un po’ di riluttanza, prova a iniziare lentamente…

Dal momento che uno dei due partner sarà sospeso sopra la faccia dell’altro in una posizione potenzialmente pericolosa (anche se il Facesitting non è inteso come un gioco BDSM), è importante scegliere una parola sicura, o “safe word”, per fermarsi in caso di qualche problema improvviso.

Il Face-sitting nella pratica

L’uomo si deve sdraiare sul letto (o su qualsiasi altra superficie piana), e tu in ginocchio con il sedere sul suo petto.

Spostati quindi in avanti, fino a quando le tue ginocchia non sono posizionate su entrambi i lati della sua testa e abbastanza distanziate per fornirgli un buon accesso.

All’occorrenza puoi afferrare la testiera del letto o appoggiare i palmi delle mani sul muro, in modo da mantenere l’equilibrio.

A questo punto, la tua vulva dovrebbe essere sopra sopra la faccia del tuo partner, quindi abbassati lentamente fino a quando arriva il contatto tra i tuoi genitali e la sua bocca.

Da ora in poi, la festa ha inizio!

Una volta che entrambi avete trovato una posizione confortevole, puoi allontanarti o avvicinarti al viso del tuo lui in modo da controllare la pressione sul clitoride. Oppure regolare la posizione per intensificare o alleviare le tue sensazioni!

Prova anche a rimanere ferma e lasciare che il tuo partner faccia tutto il lavoro; oppure chiedi al tuo partner di rimanere fermo (con la lingua fuori), e manovra il tuo corpo per esplorare tutti i diversi tipi di piacere che puoi provare!

Variazioni del Face-sitting

Il Facesitting aggiunge indubbiamente un livello di eccitazione in più alla vita sessuale di coppia in camera da letto…

Quindi, se entrambi scoprite di amare questa pratica, ci sono altre versioni da sperimentare insieme:

  • Invece di guardare in avanti, puoi provare a guardare i piedi e le gambe del tuo partner. Ad alcune coppie piace persino sedersi di lato!
  • Aggiungi alcuni degli elementi BDSM/Femdom di cui ti ho parlato prima… o ancora inserire dei sex toys per rendere il gioco più erotico, eccentrico e divertente!

Articoli simili