Donne e Sex Toys

Sex Toys e Società

Sex Toy_Vintage

Joseph Mortimer Granville fu un dottore di Londra che nel 1880 inventò il primo vibratore per calmare l’isteria femminile.

Ad oggi però i vibratori, vengono a volte ancora giudicati in modo negativo da una parte di società tuttora legata ad una insensata idea di moralismo.

Come consigliano diversi sessuologi, non dovrebbero essere visti come degli strumenti usati da persone con perversioni sessuali, ma bensì come un metodo per riscoprire un modo diverso di amare e di amarsi, un nuovo modo per imparare a conoscersi meglio, un modo di giocare con il proprio corpo e magari scoprire un mondo che può far dimenticare lo stress di ogni giorno.

Sono quindi “alternative” di piacere nate per far risvegliare i sensi e per far scoprire, con un pizzico di fantasia, situazioni erotiche mai provate finora.
Il sesso è un bellissimo gioco legato alla fantasia: via i tabù e largo alla ricerca del piacere!

In inglese si definiscono appunto questi oggetti erotici come “sex toys”, interpretando dunque il loro uso sessuale sotto l’aspetto puramente giocoso e soprattutto sottolineando come l’utilizzo di questi “giocattoli” sia funzionale al divertimento nei rapporti intimi, che, proprio perché tali, vanno vissuti senza limiti e senza condizionamenti.

Sex Toys e Rapporto di Coppia

Sex Toys Moderni

Può capitare alla lunga che il rapporto di coppia subisca un lieve calo, ovvero un momento in cui l’erotismo tra i due partner si attenua e la noia prenda il sopravvento, proprio in quelle sere in cui invece il piacere dovrebbe essere l’unica prerogativa.

Ecco che il sex toy come proposta sicuramente provocherà uno scossone alla monotonia e sarà possibile dare sfogo a tutte le pulsioni ed agli istinti mediante giochetti esibizionisti di vario genere sia di coppia che da soli, sia dal vivo che in cam.

Dai primi sex toys vintage, il vibratore ha fatto tantissima strada ed oggi si può trovare in tutti gli assortimenti e in varietà davvero infinite:
vibratori per il punto G, vibratori con il telecomando, vibratori clitoridei, quelli stile Bullet, poi ci sono i massaggiatori a forma di stelo o a forma di paperella, gli ovetti vibranti bluetooth, gli ovetti vibranti musicali, le sfere Ben Wa per la stimolazione dell’ano ed infine, un sex toy che pratica un cunnilingus ma senza lingua, semplicemente utilizzando un sistema di aspirazione per aumentare il flusso sanguigno nel clitoride.

Tutti in qualsiasi colore, dimensione o forma, addirittura personalizzabili su richiesta.

Vuoi diventare cam girl ed iniziare così una professione tutta tua? Clicca qui!

Molte coppie infatti che hanno introdotto nel loro rapporto i sex toys, sono rimaste piacevolmente sorprese dei miglioramenti che questo giocattolo ha saputo apportare nella loro vita sessuale.

Ma anche se il vostro partner proprio non dovesse accettare di “partecipare” a questo tipo di giochi, sarà sempre possibile, come dicevamo poco prima, utilizzare il sex toy in modo autonomo e personale: alcuni di questi giochi erotici infatti hanno un rapporto indiretto con l’orgasmo, in quanto possono agire anche solamente come stimolo per una sensazione che non necessariamente è solo fisica: insomma, i sex toys possono agire anche sulla psiche.

I vibratori ed i Dildo

I vibratori ed i dildo sono i più conosciuti la cui forma è quella sostanzialmente di un fallo.
Il vibratore è uno stimolatore diretto, dotato di batterie sostituibili interne che alimentano un piccolo motore elettrico, il quale sollecita la vagina.

Inizialmente il vibratore aveva delle forme decisamente elementari, mentre oggi esistono tipi di vibratori molto stravaganti, come il famoso “vibratore stile rabbit”, per la doppia penetrazione, la cui forma ricorda quella di un coniglietto. Questo vibratore ha raggiunto la popolarità grazie al seguitissimo telefilm “Sex and the City”, grazie al quale venne sdoganata al grande pubblico la masturbazione femminile.

I dildo invece, che non hanno una stimolazione elettrica, presentano una forma decisamente più realistica. Anche per loro come per i vibratori, esistono forme di tutti i tipi e per tutti i gusti.

Usati entrambi per la masturbazione, nel gioco erotico possono permettere anche la penetrazione del partner: in questo caso hanno una imbracatura necessaria per le pratiche strap on, ovvero quando una donna penetra un uomo oppure un’altra donna.

Sex Toys Gonfiabili

Nel vastissimo scenario dei vari sex toys, i vibratori gonfiabili sono quelli più richiesti.
Questi offrono prestazioni definibili “particolari”.

Molte donne amano usare il vibratore gonfiabile per una maggiore stimolazione clitoridea e soprattutto per scoprire quali sono le zone erogene del proprio corpo.

I vibratori gonfiabili sono reperibili in diversi modelli e con un un design accattivante ma discreto.
Anche la tonalità ha un ruolo importante, perché si possono scegliere i vibratori anche a seconda del colore che più stimola la propria fantasia erotica.

Parlando di vibratori gonfiabili si tende a pensare ad un giocattolo che si gonfia come un palloncino. La realtà però è diversa, in quanto il vibratore gonfiabile è invece un normale oggetto di piacere che grazie ad una pompetta, si gonfia assumendo le dimensioni desiderate, aderendo alle pareti vaginali che a sua volta vengono sollecitate altamente tanto da provocare orgasmi intensi.

Alcuni di essi hanno delle sfere roteanti con velocità regolabile, in genere le venature sono molto visibili, diventando ancora più significative quando aumenta la pressione dell’oggetto. Il glande è abbastanza pronunciato ed atto a stimolare le zone erogene femminili in maniera idonea e corretta.

Sex Toys “Liquidi”

Evoluzione dei sex toys

Il futuro dei sex toys potrebbe portare ad avere delle esperienze di sesso, virtuale, assolutamente reali, grazie a dei gel nei quali verrebbero introdotti dei piccolissimi sensori robot.

Si potrebbe infatti passare da una dimensione liquida e al contempo ad alta tecnologia.
Non sarà più necessario condividere lo stesso letto con la persona desiderata, ma sarà sufficiente applicare i sensori al proprio corpo per trasmettere piacere in tempo reale e reciprocamente tramite Internet.

Al momento ovviamente si tratta solo di un ipotesi avanguardista, ma già ci sono esempi attuali in corso nei quali è possibile intravedere il futuro del controllo del piacere a distanza: esiste infatti un sex toy femminile creato per essere manovrato tramite gli input dati da uno smart watch di Apple.

Insomma, il cyber sex avrà un ruolo sempre maggiore nell’industria sessuale per il piacere personale.
Secondo alcuni studiosi che in modo approfondito analizzano l’evoluzione dei rapporti virtuali, entro quindici anni la maggior parte delle persone che sono frequenti oggi praticare il sesso virtuale così come lo conosciamo, avrà una forma di esperienza evoluta ed analoga a quella sopra descritta.

Inizia subito a lavorare come cam girl ed a guadagnare, scopri come cliccando qui!

 

©Copyright 2017 La Vicina di Casa | Tutti i diritti riservati | E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE.

Disclaimer

Le dichiarazioni e le testimonianze utilizzate e pubblicate in questo sito rappresentano dei risultati possibili. Non vi è tuttavia alcuna garanzia che tutti quanti possano raggiungere lo stesso esito, in quanto variabile nel tempo, basato su capacità individuali, esperienze personali ed impegno profuso.

error: Siamo spiacenti ma questi contenuti non sono copiabili!

Log in with your credentials

Forgot your details?