Voyeurismo e donne cosa si nasconde dietro il guardare di nascosto?

Donne e Voyeurismo: quanto ne sai?

Ti sei mai chiesta perché ci piace guardare? E soprattutto, a te piace farlo?

Facendo qualche ricerca ho trovato conferma di una notizia: noi donne (ma lo sapevamo già vero?!), non viviamo affatto il sesso in maniera meno intensa o coinvolgente degli uomini. Semmai è tutto il contrario!

Sapevi ad esempio che noi donne ci eccitiamo di più se guardiamo scene di sesso rispetto agli uomini?

Lo dimostrò già nel 2004 una ricerca dal titolo: “A sex difference in the specificity of sexual arousal“.

Secondo questo studio, quando si mostravano scene di nudo e organi genitali (sia maschili che femminili), erano proprio le donne a rispondere con una maggiore eccitazione.

Questo non è stato dimostrato solo a parole, ma con le registrazioni delle modifiche fisiologiche. E alla scienza non mente!

Quindi, il primo punto è che sì, a noi donne piace guardare. Ora affrontiamo il secondo punto, e cioè il perché.

Voyeurismo e donne: cosa si nasconde dietro il guardare?

Ti incuriosirà sapere che esistono due teorie sull’origine del voyeurismo, e in effetti entrambe sono molto stuzzicanti.

La prima teoria prende spunto dalla classica psicoanalisi, mentre la seconda affonda le sue radici nel femminismo degli anni ’70.

A ben vedere possiamo trarre un insegnamento per la nostra vita sessuale da entrambe, che ne dici?!

Secondo la psicologia, che annovera il voyeurismo tra le parafilie, l’atto del guardare di nascosto senza avere il consenso degli altri significherebbe usare un mezzo per “eccitarsi in situazioni proibite”, e mantenere il controllo su un’emozione non gestibile.

Volendo tradurre dal “psicologese”, vuol dire che forse ti piace guardare il sesso e chi lo fa perché non puoi farne a meno, o perché probabilmente c’è qualcosa nella tua sfera sessuale che senti di non riuscire a gestire.

In questo modo invece, puoi avere il controllo!

Naturalmente tutto dipende anche dalle situazioni, perché un conto è spiare la vita sessuale degli estranei, ma non stiamo certo parlando di questo, e un altro è guardare un bel film porno con il tuo uomo.

Magari proprio una clip che avete girato voi stessi.

A proposito di film porno, devo dire che la seconda teoria mi stuzzica molto di più! 😉

Inizia subito a lavorare online da casa e a guadagnare, scopri come cliccando qui!

Nell’ottica di svecchiare la classica visione del sesso, in cui tutto quello che non rientra nella sfera normale (leggi banale) viene considerato perversione, potrebbe piacerti guardare per riprenderti il sano controllo del sesso che da secoli ci è stato negato.

Guardare quello che si desidera, è un gesto altamente rivoluzionario. Ci hai mai pensato?!

Ne è una testimonianza, in tema di voyeurismo e donne, il diffondersi di film pornografici girati proprio da registe in gonnella.

Le fondatrici del progetto “Le ragazze del porno”, tra cui c’è Monica Stambrini, lo dicono chiaramente:

“Ci stiamo riprendendo qualcosa che ci era precluso, e cioè la rivendicazione del potere di guardare quello che ci eccita senza abbassare lo sguardo”.

Tu che ne pensi?

Mi piace guardare, come la metto con il mio uomo?

Mettila bene, mi verrebbe da dirti! Innanzitutto pensa che ogni impulso sessuale, anche il voyeurismo, può essere introdotto in modo sano e sicuro all’interno della relazione di coppia.

Ti piace guardare? Magari a lui piace esibirsi o viceversa… Non è perfetto?!

Potresti fare sesso in posti in cui (sempre rispettando le norme e la sicurezza), rischi di essere “pizzicata”. Oppure potresti girare con lui un film hard e rivedervelo insieme.

Se ti piace il threesome potresti guardare il tuo uomo a letto con un’altra donna e unirti a loro quando la tua eccitazione è arrivata al culmine!

Come vedi, se solo smettessimo di giudicare ogni curiosità e gusto, potremmo davvero iniziare a goderci il sesso!

Articoli simili