Film Cam Girl di Mirca Viola al cinema

Cam Girl il film

Le donne che in web cam “muovono” migliaia di euro tutti i giorni!

Il 22 maggio del 2014 è uscito nei cinema Cam Girl, un film prodotto dalla Angelika Film Production, per la regia di Mirca Viola.

La pellicola parlava già allora di una realtà ancor oggi molto attuale, quella delle Cam Girls: ragazze giovani che si offrono in webcam a perfetti sconosciuti.

Per soldi, per esibizionismo, per un senso di impotenza e di disincanto nei confronti del futuro, in un mondo dove il sesso non si fa, ma lo si guarda e lo si racconta.

Le protagoniste sono quattro ragazze: Rossella, Alice, Gilda e Martina.

Ragazze normalissime, come tante altre… con i loro sogni, le proprie aspirazioni e che oltre ad essere amiche per la pelle hanno un lavoro in comune: sono cam girls, appunto…

Approfondisci: i film più hot del momento da non perdere su Netflix!

Il periodo attuale non è dei migliori, caratterizzato da una crisi che ha contraendo il mercato ha fatto aumentare vertiginosamente la lista dei disoccupati, un periodo in cui risulta difficile sbarcare il lunario ogni giorno.

Ma le quattro ragazze utilizzano il modo più immediato e semplice per riuscire a venirne fuori, quello di mostrarsi nude in webcam.

Rossella ha 20 anni ed è disoccupata, non sa cosa farà da grande ma intanto, sogna l’ amore della vita eterno… quello capace di sconvolgerla.


Gilda, anch’essa poco più che ventenne, lavora come cameriera nel locale dove si radunano sempre le altre ragazze.


La più grande è Alice, ha superato ormai i trenta anni.

Ha studiato molto per diventare copywriter e, quando sembra essere molto vicina al suo obiettivo (quello di entrare a far parte di un una famosa agenzia pubblicitaria dopo numerosi stage sottopagati), viene a conoscenza che anche stavolta non le proporranno un contratto “serio”…


Martina invece ha 25 anni. Anche lei è disoccupata, vorrebbe far carriera nello sport diventando una giocatrice di pallacanestro professionista.


Cam Girl per fortuna, non è un film moralista! Non si intenerisce per le spogliarelliste nel web e neanche punta il dito contro i loro clienti!

Articoli simili