In quale modo è possibile liberarsi delle relazioni tossiche?

Come liberarsi delle relazioni tossiche

Che si tratti di un partner fisso o di un amico intimo che non ti rispetta, è inevitabile che nella vita incontrerai relazioni tossiche dalle quali sarà complicato liberarsi.

La verità è che questi individui, possono essere pericolosi per la salute e il benessere e, chiedendoti se sei a conoscenza di essere intrappolata in un rapporto tossico, probabilmente non sapresti nemmeno rispondere.

In effetti non hai tutti i torti. Perché in fondo, come fai a sapere se una relazione, anche e soprattutto di natura sessuale, ti sta facendo male?

Non sto parando quindi delle relazioni palesemente malsane, ma di quelle che sottilmente giorno dopo giorno ti prosciugano, ti mortificano e ti tolgono energie.

Cerca di non commettere nemmeno l’errore di credere che una relazione sessuale, solo per il fatto che ti porta tanto sesso, sia necessariamente valida.

Insomma, come sempre mettiti comoda perché l’argomento di cui voglio parlarti oggi è davvero delicato ma importante.

Cosa sono le relazioni tossiche e cosa c’entra il sesso?

La prima cosa utile da fare è definire una relazione tossica, non trovi?

Naturalmente ho affrontato già l’argomento dal punto di vista psicologico, e se vuoi iniziare a leggere qualcosa puoi farlo qui.

È ovvio che l’aspetto mentale gioca un ruolo predominante in queste relazioni, ma io vorrei portare la tua attenzione anche sul versante sessuale.

Il sesso, per riprendere il titolo di questo paragrafo, c’entra eccome! Perché la modalità e lo stile relazione di una coppia si ripropone anche a letto, con conseguenze che possono essere devastanti per te.

Sei interessata a lavorare nel mondo delle cam girl? Se hai necessità di consigli per iniziare non ti resta che scrivermi cliccando qui. Oppure puoi iscriverti direttamente da qui!

Ti faccio subito un esempio chiarissimo: ipotizziamo che lui ti proponga di fare qualcosa che tu non ti senti pronta per fare.

Magari ti chiede di avere un rapporto anale e, benché tu ti senta incuriosita perché non lo hai mai provato, al momento preferisci aspettare.

Lui potrebbe cominciare a dirti cose come:

  • sei proprio una ragazzina;
  • la mia ex non aveva problemi a farlo;
  • non sai che ti perdi e così lo fai perdere anche a me;
  • allora non mi ami abbastanza?

Ecco, queste sono tutte risposte che un uomo in una relazione sana non si sognerebbe mai di dire, e sai perché?

Perché ognuna di quelle frasi ti mortifica, sollecita il tuo senso di colpa, ti fa temere di essere lasciata e ti porta a fare confronti con le altre sue donne.

Tra l’altro sarei proprio curiosa di sapere se la sua ex era soddisfatta di lui!

In particolare fai attenzione all’ultima frase, perché è la più insidiosa e francamente anche la più “bastarda”.

Allora il suo “amore”, dove lo mettiamo nel forzarti a fare una cosa che non sei pronta per fare?!

Sappi quindi, come prima cosa, che hai a che fare con un narcisista patologico che pensa solo agli affari suoi.

Inoltre, sappi anche che probabilmente (se questo capita spesso e coinvolge anche richieste sessuali estreme e non gradite), ti trovi all’interno di quella che la psicoanalista Nancy McWilliams chiama: “Relazione sado-masochista”.

Come uscire da una relazione malsana: riprenditi la tua vita

Voglio darti qualche chiarimento su questa modalità di relazione di cui si parla spesso ma che va scardinata alle basi.

Per qualche motivo tuo, spesso legato all’infanzia, potresti aver imparato a tue spese di dover sopportare qualunque cosa per poter essere amata.

La molla che ti fa scattare, quando temi di perdere una persona, è accontentarla in tutto.

Facci caso perché può capitare:

  • a lavoro, quando ti sobbarchi di responsabilità che non sono tue;
  • con le tue amiche, quando sei disposta a fare loro qualunque favore sottraendo tempo a te stessa;
  • nel sesso, quando acconsenti a qualunque cosa ti chieda il tuo partner.

Il punto chiave qui è l’assertività, cioè quella capacità di dire: “No, grazie. Ma questo non mi interessa!”, senza però sentirti in colpa!

Sappi che lui non può importi sesso in modi che a te non piacciono solo perché è il tuo uomo. Questo non è amore, è violenza, anche mentale, e poiché subdola, è ancora più da combattere!

Quindi, se ti riconosci in questa situazione, puoi agire in due modi:

  1. Prova a parlargli, perché non è detto che lui sia in malafede. Potrebbe anche capire il tuo punto di vista e modificare il suo atteggiamento.
  2. Se questo non funziona, lascialo senza mezzi termini, perché a lungo andare la situazione peggiorerà e ti ritroverai ancora più coinvolta in una relazione tossica che non ti soddisfa e ti toglie davvero energia!

Perdona, ma non dimenticare!

Il perdono, che è prima di tutto verso te stessa, consiste nel liberarsi delle relazioni tossiche e lasciare tutto alle spalle.

Perdonare, non significa approvare certi atteggiamenti o dimenticare come questi ti abbiano influenzato in passato, ma andare avanti con la tua vita.

E, soprattutto, perdonare non comprende dare un’altra possibilità!

© Copyright 2014-2022 | La Vicina di Casa ® | Tutti i diritti sono riservati | E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE.

info@lavicinadicasa.com

Disclaimer

Le dichiarazioni e le testimonianze utilizzate e pubblicate in questo sito rappresentano dei risultati possibili. Non vi è tuttavia alcuna garanzia che tutti quanti possano raggiungere lo stesso esito, in quanto variabile nel tempo, basato su capacità individuali, esperienze personali ed impegno profuso.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?