Come superare una crisi di coppia

Come superare la crisi di coppia?

Ignorare la situazione sperando che si sistemerà da sola è sbagliato!

E’ dimostrato che le relazioni di buona qualità sono fondamentali per la buona salute e il benessere sia di adulti che bambini, mentre le crisi di coppia sono i principali fattori di rischio per una cattiva salute mentale e fisica.

Tuttavia, fino ad ora, mancavano dati dettagliati sui livelli di difficoltà relazionale.
Ci ha pensato dunque con un sondaggio la Understanding Society, un ente accademico che acquisisce ogni anno informazioni socioeconomiche sulle popolazioni, stimando così la proporzione con il numero di persone che intrattengono relazioni complicate.

“Lo studio ha rilevato che circa 1 persona su 5 (il 18% del totale, ovvero 2,87 milioni) ha una relazione che potrebbe essere definita “in difficoltà”.

Individuate il problema alla radice e poi passate all’azione!

Non è sicuramente consigliato ignorare la situazione sperando che si sistemerà da sola, sebbene sia saggio intraprendere la strada dell’analisi dei comportamenti che creano lo squilibrio all’interno della coppia e, in base ad essi, arrivare alla radice del problema.
Lo step successivo è quello dove il problema va affrontato, in alcuni casi, anche con l’aiuto di un terapista di coppia che possa aiutare a relazionarsi in maniera dolce ed equilibrata accantonando i problemi quotidiani dei singoli individui.

Imparate a comunicare correttamente.

L’idea di comportarsi in maniera naturale all’interno della coppia è sbagliata, poiché è necessario adottare sempre un comportamento raffinato, o quantomeno gentile e rispettoso.

Questo è importante per dimostrare costantemente al proprio partner l’interesse che si ha nei suoi confronti.
Avere questa premura può aiutare a preservare il rapporto, dato che spesso l’interesse può affievolirsi anche per un comportamento sgradevole ripetuto nel tempo: nei momenti più tranquilli e durante i litigi.

Ricordate che i sogni ed i bisogni dell’altro sono importanti!

Può capitare che i desideri del proprio partner siano a noi ostili, in questi casi non si deve annullare il proprio bisogno. Altresì spingere il compagno a privarsi di quello che necessita è comunque sbagliato. E’ dunque fondamentale trovare dei compromessi in modo tale da poter accontentare in maniera parziale entrambe le parti.

Riscoprite le novità.

La quotidianità è bella perché mette sicurezza, però ogni tanto è necessario prendersi una pausa dalla “monotonia” per provare quella sensazione di avventura.
Un consiglio è dedicare un po’ di tempo a sperimentare cose nuove all’interno della coppia, come probabilmente succedeva all’inizio della storia.

Rimedi alla crisi di coppia

Stimolate la fantasia!

Il nostro corpo, biologicamente ha un bisogno carnale, ma la nostra mente si nutre anche di fantasie e ha bisogno di essere stuzzicata.
Per questo tipo di stimoli è possibile intraprendere diverse strade: mentre siete insieme, guardare film erotici o porno e rivelare l’un l’altro le proprie fantasie sessuali, se non siete con il vostro partner potete mettere il pratica il sexting e il dirty talking.

Il sexting è una parola composta da altre due “sex” e “texting”, e consiste nell’inviare video, foto o testi sessualmente espliciti tramite il telefono.
Dirty talking significa letteralmente “parlare sporco”. É una tecnica che consiste nel sussurrare, in maniera sensuale e desiderosa, parole sessualmente esplicite all’orecchio del proprio compagno.
Ovviamente è molto importante sentirsi a proprio agio nel giocare con questi trucchetti, altrimenti è molto facile ricevere un effetto non desiderato.

Introducete qualche elemento stimolante nei vostri momenti di intimità.

È fondamentale saper giocare con il proprio corpo: è giunta l’ora di aggiungere qualcosa in più oltre all’atteggiamento provocante! Di grande aiuto è la lingerie che vi renderà più sexy agli occhi del vostro partner.
Se il vostro obiettivo è quello di superarvi, potreste azzardare con un sex toys da usare singolarmente o in coppia: vibratori, vibratori a doppia stimolazione, anelli vibranti, dildi e palline vaginali, ce ne sono ormai online per tutti i gusti!

Gustatevi il piacere del buon vecchio sesso!

In alcuni momenti di crisi l’interesse sessuale è scarso o nullo, ma il sesso è un ottimo modo per ritrovare la complicità perduta anche sotto un punto di vista chimico grazie al rilascio degli ormoni, aumentando di fatto le endorfine e l’ossitocina.
Proprio in quei momenti in cui il desiderio manca, entra in gioco il “maintenance sex” (sesso di mantenimento), ovvero il sesso fatto per “dovere coniugale”.

Anche se da prima impatto il sesso di mantenimento potrebbe sembrare non proprio soddisfacente, ha l’effetto di mantenere comunque una relazione stabile in modo affettuoso.

© Copyright 2014-2019 | La Vicina di Casa ® | Tutti i diritti sono riservati | E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE.

[email protected]

Disclaimer

Le dichiarazioni e le testimonianze utilizzate e pubblicate in questo sito rappresentano dei risultati possibili. Non vi è tuttavia alcuna garanzia che tutti quanti possano raggiungere lo stesso esito, in quanto variabile nel tempo, basato su capacità individuali, esperienze personali ed impegno profuso.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?